Scroll Top
Lāčplēša iela 87C, Riga, Lettonia

Traduzioni e altri servizi linguistici in lingua ebraica

1

TRADUZIONI DA E VERSO L’EBRAICO

QUANTO COSTANO LE TRADUZIONI DA E VERSO L’EBRAICO?

Prima di realizzare ogni progetto di traduzione, i project manager della nostra agenzia di traduzione analizzano con cura il materiale da tradurre e determinano il prezzo di ogni ordine singolarmente. Il costo del servizio dipende da diversi fattori, come i termini di consegna del lavoro, la specificità del contenuto del testo, la revisione, la formattazione, e altri servizi richiesti dal cliente (certificazione notarile, ecc.).

È DISPONIBILE IL LISTINO PREZZI?

Sì, il listino prezzi dei servizi di traduzione da/verso l’ebraico si trova nell’accordo di collaborazione che stipuliamo con i nostri clienti, i quali vengono sempre informati sul prezzo del servizio prima della realizzazione del progetto. Il prezzo di ogni ordine varia di volta in volta in base alle caratteristiche del servizio di traduzione (traduzione scritta o interpretazione), al numero di parole nel testo di partenza, alle ripetizioni e ad altre caratteristiche. Volete sapere quanto costa la vostra traduzione? Mandateci il materiale da tradurre e vi proporremo un prezzo personalizzato.

Avete bisogno di un servizio di traduzione da/verso l’ebraico? O di una combinazione tra un servizio di traduzione e uno commerciale correlato? Contattate Skrivanek Baltic oggi stesso per ricevere un preventivo gratuito! Forniamo i seguenti servizi in lingua ebraica:

  • Traduzione di documenti in ebraico
  • Interpretazione simultanea in ebraico
  • Validazione linguistica di traduzioni in ebraico
  • Interpretazione consecutiva in ebraico
  • Trascrizione in ebraico
  • Grafica e composizione tipografica in ebraico
  • Servizi di voice over e di sottotitolaggio in ebraico
  • Servizi di selezione dello staff ebraico
  • Marketing multiculturale in ebraico
  • Gestione dei documenti in ebraico
  • Servizi di deposizione in ebraico
  • Servizi di data room virtuali in ebraico
  • Supporto per l’e-learning in ebraico

Cercate un servizio linguistico in ebraico? Prepareremo il servizio giusto per voi e vi consulteremo sull’argomento di vostro interesse.

---
  • ---
  • Sono già cliente di Skrivanek
  • Tramite ricerca Google
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Pubblicità esterna (cartelloni pubblicitari, ecc.)
  • Fiera
  • Amici/conoscenti
  • Quotidiani, giornali, riviste, ecc.
 

Qualità e riservatezza garantite dai certificati ISO

I nostri project manager parlano lettone, russo, inglese, tedesco e polacco

Il 99% dei clienti riceve un’offerta di prezzo in meno di 15 minuti

Più di 3000 professionisti della lingua e madrelingua

Oltre il 98% dei nostri clienti ci consiglierebbe ai loro amici e partner

Traduciamo ogni anno più di 16 milioni di parole

ALCUNI FATTI SULL’EBRAICO

L’ebraico è una lingua giudaica moderna appartenente alla famiglia delle lingue semitiche. Esso è anche la lingua liturgica dell’ebraismo. Come lingua parlata, l’ebraico scomparve attorno al quarto secolo, per poi essere ripresa all’inizio degli anni ottanta dell’ottocento dagli ebrei sefarditi. Israele ha una popolazione di circa 8 milioni di persone, e la maggior parte di esse sono ebrei (76,4%). Ma nel paese vivono anche altri gruppi etnici, come gli arabi, i palestinesi, ma anche i membri di altri gruppi etnico-religiosi, come ad esempio i samaritani, i drusi, gli yazidi, ecc. L’ebraico è una delle due lingue ufficiali di Israele. Nonostante non fosse praticamente più parlato nel 200 d.C., gli ebrei continuarono ad utilizzarlo come lingua sacra nella liturgia, nei testi filosofici e nella letteratura. Poi, alla fine del XIX secolo, l’ebraico diventò una forma moderna di espressione culturale e giocò poi un ruolo importante nel movimento di risveglio nazionale. Durante l’Impero britannico, l’ebraico, insieme all’inglese e all’arabo, divenne una lingua ufficiale. Iniziò così ad essere utilizzato da organizzazioni ed enti di istruzione ebraici. Poi, con l’arrivo di una nuova generazione di autori e lettori, la stampa e la letteratura ebraica vide un forte sviluppo. Oggi l’ebraico è una lingua ricca, colorata e viva. Dai tempi della Bibbia, quando erano utilizzate solo 8.000 parole, il vocabolario dell’ebraico è cresciuto molto, arrivando a più di 120.000. È l’Accademia ebraica, fondata nel 1953,  ad occuparsi dello sviluppo linguistico formale della lingua. Tra i maggiori promotori dell’ebraico come lingua parlata, sicuramente Eliezer Ben-Yehuda (1858–1922) occupa un posto di rilievo. Una volta trasferitosi in Israele nel 1881, egli promosse l’uso dell’ebraico in ambiente domestico e nelle scuole. Creò migliaia di nuove parole, pubblicò due periodici in ebraico, e fu anche coinvolto nella fondazione del Comitato della lingua ebraica (1890) Inoltre, egli lavorò alla scrittura del “Dizionario completo di ebraico antico e moderno”, compilando alcuni dei suoi 17 volumi. Egli iniziò a lavorare al dizionario nel 1910 e il testo fu completato nel 1959 dalla sua seconda moglie e da suo figlio. Il primo testo in prosa in ebraico moderno fu creato grazie ad autori immigrati. Nonostante essi fossero originari di diverse parti del mondo e molte delle tradizioni avessero radici impiantate nella cultura ebraica dell’est Europa, le loro opere descrivevano principalmente le conquiste raggiunte nella terra di Israele, dove arrivarono seguendo lo slogan sionista: “Costruire ed essere costruiti”.

L’ALFABETO EBRAICO

L’alfabeto ebraico è un sistema di scrittura utilizzato per scrivere in ebraico e in altre lingue giudaiche. Storicamente, per scrivere in ebraico erano utilizzate due tipologie di scritture abjad. La prima nonché più antica tipologia, conosciuta anche come alfabeto paleo-ebraico, si è preservata principalmente come variante dell’alfabeto samaritano. La seconda tipologia invece, la quale è più recente, è tutto il contrario della prima. Essa è una forma stilizzata dell’alfabeto aramaico ed il suo nome tecnico è Ktav Ashuri (letteralmente “alfabeto assiro”), poiché lo si considerava come originario dell’Assiria.

Le prime attestazioni della versione ebraica dell’alfabeto fenicio, che i ricercatori chiamano alfabeto paleo-ebraico, risalgono all’800 a.C. Per quanto riguarda l’alfabeto aramaico, le più antiche testimonianze di questo tipo di scrittura in questa regione sono il Calendario di Gezer (X secolo a.C.) e le Iscrizioni di Siloam (attorno al VII secolo a.C.), le quali sono state ritrovate nel tunnel di Ezechia. Poi, nel III secolo a.C., gli ebrei iniziarono ad utilizzare una forma stilizzata e quadrata dell’alfabeto aramaico, il quale era utilizzato dal primo Impero persiano, mentre i samaritani continuavano scrivere con l’alfabeto paleo-ebraico, detto alfabeto samaritano. Dopo il crollo dell’Impero persiano nel 330 a.C., gli ebrei utilizzarono entrambe le varianti di scrittura, per poi tornare alla scrittura assira quadrata. L’alfabeto ebraico “quadrato” fu poi adattato ed utilizzato per scrivere le lingue della diaspora ebraica, come ad esempio il caraito, l’arabo-giudeo, il giudeo-spagnolo e l’yiddish. In seguito, quando nel XVIII e XIX secolo la lingua ebraica fu reintrodotta, soprattutto in Israele, l’alfabeto ebraico fu ripreso e utilizzato nelle scuole e nella vita di tutti i giorni.

L’alfabeto ebraico è composto da 22 lettere e il verso di scrittura è da destra a sinistra.  Questo non vale per i numeri, i quali sono scritti da sinistra a destra. Un fatto interessante dell’ebraico è che non ci sono lettere maiuscole, né a inizio frase né all’inizio di nomi di persone o titoli. L’alfabeto ebraico è uno dei pochi al mondo praticamente privo di vocali. Esse sono contrassegnate da segni speciali; per essere precisi, è utilizzato un sistema di segni diacritici, come ad esempio punti e trattini detti “NEKUDOT”. Nonostante le lettere in stampatello non siano utilizzate nella scrittura, è necessario saperle leggere. Nel testo le lettere non sono collegate fra loro, anche se è raramente permesso connetterle quando si scrive velocemente  Tutte le lettere hanno la stessa dimensione e quando scritte a mano sono di forma ovale o semi-circolare. Ogni lettera rappresenta anche un numero specifico, ad esempio ALEF è 1, BET è 2 e così via. Nel corso dei secoli, le lettere dell’alfabeto hanno avuto vari ruoli nella letteratura religiosa ebraica, soprattutto in testi di carattere mistico. Sono molte le fonti di letteratura rabbinica classica che riconoscono l’origine storica dell’alfabeto ebraico che è oggigiorno in uso. Da un punto di vista mistico, l’alfabeto è visto come eterno, precedente alla terra stessa, e le sue lettere sono sacre e potenti, a volte a tal punto che in molte delle storie del Talmud (il principale testo degli ebrei e dell’ebraismo per quanto riguarda le leggi ebraiche) c’è l’idea che esse non possono essere distrutte.

QUANTO È DIFFICILE LA LINGUA EBRAICA?

Secondo i dati del Foreign Service Institute, sono necessarie 11.000 ore o 44 settimane di studio per raggiungere un livello di padronanza della lingua di quarto o quinto livello. Seguendo le 4 categorie linguistiche individuate dall’ ACTFL (American Council on the Teaching of Foreign Languages), l’ebraico si classifica al terzo posto fra le lingue più difficili da imparare per un anglofono (più difficile di spagnolo e tedesco, alla pari di russo e turco, ma più facile di arabo e cinese). Per questo motivo, l’apprendimento dell’ebraico rappresenta una stimolante sfida intellettuale per adulti e bambini e favorisce uno sviluppo positivo delle capacità di pensiero  negli studenti di ogni età. Essendo una delle lingue più antiche del mondo e utilizzando un alfabeto unico, l’ebraico è molto difficile da imparare. Il suo alfabeto ha una storia secolare unica  e senza eguali in nessun altra lingua. Perciò sarà necessario imparare un alfabeto e dei simboli completamente nuovi che sono estranei alle altre lingue. Naturalmente, non c’è modo migliore per imparare l’ebraico se non trovarsi in un ambiente dove la lingua è utilizzata su base giornaliera. La lingua ebraica ha due forme: la lingua orale moderna e la lingua liturgica. Conoscerle dà la possibilità di imparare la storia, la religione, le tradizioni e la cultura. L’ebraico si scrive da destra a sinistra e ha molti suoni difficili da pronunciare che possono essere nuovi per chi parla altre lingue. Ebraico israeliano moderno o ebraico biblico? L’ebraico biblico è una lingua statica e il suo vocabolario è ridotto, cosa che la rende più facile. Inoltre, essendo una lingua solo scritta, è necessario solo imparare a leggerlo.  Se si vuole imparare l’ebraico per leggere le Sacre scritture in lingua originale e capirne il contenuto, saranno necessari 18 mesi di studio intenso, o 24 prendendosela con più calma. L’ebraico moderno è invece più difficile e per impararlo la cosa migliore è andare in Israele.  Spesso accade che studenti motivati imparino la lingua in circa sei mesi, lasciando tuttavia un po’ indietro la competenza scritta. Vivendo in Israele, solitamente dopo un anno si riesce a partecipare a conversazioni quotidiane, a scrivere semplici testi e a leggere giornali comprendendo circa l’80% del contenuto.

DOVE E QUANTE PERSONE PARLANO EBRAICO?

Nel III secolo d.C. l’ebraico era considerato una lingua morta. Tuttavia, dopo più di mille anni la lingua è stata riportata in vita, rendendola un caso unico nel mondo. Al giorno d’oggi, l’ebraico è parlato da circa 7 milioni di persone in Israele e da due milioni nel resto del mondo. In Israele ci sono due lingue ufficiali: l’ebraico e l’arabo. L’ebraico è utilizzato non solo in Israele, ma anche in molte altre nazioni del mondo. In esse si trovano grandi comunità di ebrei, come ad esempio negli Stati uniti (dove gli ebrei sono più di  cinque milioni), in Francia (circa 490.000 ebrei) e in Canada (circa 375.000 ebrei). ma comunità di parlanti sono presenti anche in Belgio, Svezia, Francia, Germania, Gran Bretagna e in altre nazioni europee.

I NOSTRI INTERPRETI E TRADUTTORI DI EBRAICO

L’agenzia di traduzione Skrivanek fornisce servizi di interpretazione e di traduzione scritta professionali in ebraico e dall’ebraico al lettone. Il nostro team di traduttori vi aiuterà con traduzioni sia normali che autenticate. Troveremo la soluzione e il linguista specializzato in ebraico più adatti per soddisfare tutti i bisogni dei nostri clienti.

Per i privati forniamo soprattutto Per i privati, eseguiamo traduzioni da/verso l’ebraico di documenti di identificazione personale, di certificati di matrimonio, di documenti relativi all’istruzione o alla formazione, di documentazione medica, nonché di altri documenti. Forniamo inoltre servizi di interpretazione da/verso l’ebraico ad esempio nei tribunali.

L’EBRAICO NEL COMMERCIO

L’importanza dell’ebraico nel commercio internazionale è in aumento e, data la costante crescita di Israele nel mercato mondiale, imparare l’ebraico può apportare dei vantaggi concreti. Di fatti, Israele si trova al terzo posto per numero di società quotate sul mercato NASDAQ. A questo paese è inoltre riconosciuta un’importanza internazionale nel futuro del settore della tecnologia, ed è un gigante nel campo delle innovazioni. Di fatti, questa nazione è leader mondiale nella spesa nel settore della ricerca e sviluppo e nell’investimento di capitale di rischio; essa è anche sede di centri di ricerca e sviluppo di importanza globale, come ad esempio Google, Apple e IBM. Inoltre, dato l’aumento dell’influenza e del significato di Israele, la conoscenza della lingua ebraica e della moderna cultura israeliana laica è molto importante per il futuro degli studenti e delle relazioni commerciali. Per di più, sono molti coloro che lavorano in ambito governativo, nelle scienze politiche, o in settori come quello diplomatico, quello della ricognizione o quello militare che vorrebbero imparare questa lingua. Considerando anche la grande comunità ebraica negli Stati uniti, nel caso in cui si preferisca avere a che fare con partner commerciali ebraici, vale davvero la pena imparare la lingua per sviluppare, oppure instaurare, relazioni commerciali con aziende in Israele e negli Stati uniti. Vale anche la pena menzionare che l’antico popolo ebraico è famoso per le sue abilità nell’ambito commerciale e nel marketing, perciò è sicuramente cosa buona sapere almeno qualche frase di cortesia in ebraico, così da poter mostrare lealtà e supporto ai partner commerciali provenienti da Israele.

EBREI IN LETTONIA

Grazie al duca della Curlandia, il quale aveva bisogno di individui abili nella gestione delle finanze, già alla fine del XVI secolo erano presenti insediamenti ebraici nel territorio che oggi chiamiamo Lettonia.  A metà del XIX secolo erano già 23.000 gli ebrei che, trasferitosi in Lettonia dalla Germania, vivevano in Curlandia. Essi iniziarono a stabilirsi nelle regioni orientali della Lettonia nel XVII secolo, mentre le prime comunità ebraiche a Riga si formarono nella seconda metà del XVIII.

Date le varie limitazioni imposte su questo popolo fin dall’inizio e la crescita del sentimento antisemita, nel tempo molti ebrei lasciarono la Lettonia trasferendosi in altre nazioni. Dopo la Prima guerra mondiale, essi divennero politicamente attivi e alcuni di loro furono anche eletti al Parlamento lettone, ossia alla Saeima, e ai comuni delle città. Tuttavia, con l’arrivo al potere di Kārlis Ulmanis, gli ebrei si ritrovarono ad affrontare ancora delle limitazioni, e ciò causò un nuovo flusso emigratorio dalla Lettonia. In seguito, dopo la Seconda guerra mondiale, 14.000 membri della comunità ebraica lasciarono la Lettonia, i quali si riunirono con gli ebrei provenienti da altre regioni dell’Unione sovietica. Tuttavia, quando la Lettonia divenne indipendente, la vita sociale della comunità ebraica riprese vigore in molte città della nazione.  Nel 1988 fu fondata l’odierna Comunità ebraica di Riga che al tempo si chiamava invece Società lettone per la cultura ebraica. Inoltre, nel 2003 è stato fondato il Consiglio delle comunità ebraiche della Lettonia. Oggigiorno, la comunità ebraica in Lettonia è composta da più di 10.000 ed è la seconda comunità ebraica più estesa della regione del Mar baltico. Le relazioni diplomatiche tra Lettonia ed Israele sono state instaurate il 6 gennaio 1992, mentre nell’ottobre 1992 Israele ha stabilito la propria ambasciata in Lettonia.  L’ambasciata lettone in Israele è invece attiva dal 21 febbraio 1995.

La collaborazione tra gli istituti di istruzione superiore israeliani e lettoni è molto attiva nell’ambito dell’istruzione e della ricerca, anche per quanto riguarda lo scambio di studenti e professori, la partecipazione in programmi di ricerca e borse di studio e di ricerca. Il Centro di studi giudaici presso l’Università della Lettonia (fondato nel 1998) dà a studenti, ricercatori e non solo l’opportunità di conoscere la storia, la filosofia, la lingua, la cultura e le idee religiose ebraiche organizzando lezioni, scrivendo pubblicazioni e allestendo attività di ricerca. Inoltre, è dal 2006 che il Dipartimento di studi asiatici presso l’Università della Lettonia propone un corso di studio che dà la possibilità di conoscere la lingua giudaica, un’antica lingua ebraica, e la moderna lingua e cultura ebraica.  L’Accademia delle scienze lettone e quella israeliana hanno in atto una collaborazione che comprende lo scambio di informazioni e il lavoro su pubblicazioni congiunte. Il 1° settembre 1989 è stata inaugurato a Riga il primo istituto di istruzione secondaria ebraico, il quale fu intitolato a Simon Dubnov, e che è stato la prima scuola della minoranza ebraica in Lettonia. Esso è diventato una vera e propria leggenda, poiché è stata la prima scuola completamente ebraica nel territorio dell’ex Unione sovietica, Ma l’istruzione ebraica in Lettonia ha radici storiche profonde: fino al 1940, i bambini ebrei potevano imparare in lettone, ebraico, yiddish e tedesco.

SERVIZI CHE FORNIAMO PIÙ SPESSO DA/VERSO L’EBRAICO:

COMBINAZIONI LINGUISTICHE:

Da lettone a ebraico; da ebraico a lettone; da estone a ebraico; da ebraico a estone; da lituano a ebraico; da inglese a ebraico; da ebraico a lituano; da russo a ebraico; da ebraico a russo; da ceco a ebraico; da ebraico a ceco; da polacco a ebraico; da ebraico a polacco; da ucraino a ebraico; da ebraico a ucraino; dall’ebraico allo spagnolo; dallo spagnolo all’ebraico; dal tedesco all’ebraico; dall’italiano all’ebraico; dall’ebraico all’italiano; dal francese all’ebraico; dall’ebraico al francese; dal danese all’ebraico; dall’ebraico al danese; dal norvegese all’ebraico; dall’ebraico al norvegese; dallo svedese all’ebraico; dall’ebraico allo svedese; dal finlandese all’ebraico; dall’ebraico al finlandese, ma anche altre combinazioni.

SERVIZI CHE FORNIAMO PIÙ SPESSO DA/VERSO L’EBRAICO:

COMBINAZIONI LINGUISTICHE:

Da lettone a ebraico; da ebraico a lettone; da estone a ebraico; da ebraico a estone; da lituano a ebraico; da inglese a ebraico; da ebraico a lituano; da russo a ebraico; da ebraico a russo; da ceco a ebraico; da ebraico a ceco; da polacco a ebraico; da ebraico a polacco; da ucraino a ebraico; da ebraico a ucraino; dall’ebraico allo spagnolo; dallo spagnolo all’ebraico; dal tedesco all’ebraico; dall’italiano all’ebraico; dall’ebraico all’italiano; dal francese all’ebraico; dall’ebraico al francese; dal danese all’ebraico; dall’ebraico al danese; dal norvegese all’ebraico; dall’ebraico al norvegese; dallo svedese all’ebraico; dall’ebraico allo svedese; dal finlandese all’ebraico; dall’ebraico al finlandese, ma anche altre combinazioni.